CHI SIAMO...

 

 

 

 

Fabio Baldon

 

 

 

 

Mi chiamo Fabio Baldon della classe ’81 e sono nato e abito nella bassa padovana.

Il mio cammino come pescatore è iniziato all’età di 6 anni quando i miei familiari mi fecero vedere come si pesca un pesce…. cominciando con un bastone ed una lenza sul fosso davanti a casa……arriviamo  a circa 6 anni fa quando ho cominciato a dedicarmi prevalentemente allo spinning, la tecnica che più rispecchia  la mia idea di pesca e che riesce a darmi grosse soddisfazioni.

 Sia ben inteso che mi diverto moltissimo anche nelle altre tecniche di pesca e non classifico i pescatori per la tecnica, ma piuttosto per il loro comportamento.

 

La pesca per come la vedo io, si avvicina più ad un’ “arte”. Non mi faccio problemi a “cappottare”, cerco di assaporare il più possibile quello che sto facendo in quel momento, godendomi la natura l’ambiente e tante altre piccole cose; certo la cattura è ben altra cosa.

A spinning pesco quasi esclusivamente da riva, catturo prevalentemente  Persici Trota, Cavedani  e  Lucci….trote aime a spinning per i posti che frequento non riesco a trovarne (per ora).

Non sono un assolutista noKill poiché ritengo giusto che per uso alimentare un pescatore possa portare a casa un pesce per volta; odio invece: le mattanze immotivate, chi sporca l’ambiente, gli sprechi di qualsiasi genere e chi per praticare la propria ”pesca sportiva” commette azioni contrarie alla legge e dannose per l ‘ambiente, adottando una visione egoistica della pesca.

Sono dell’ idea che in qualsiasi cosa sia necessario un po’ di altruismo: dobbiamo tener conto anche degl’altri che potremmo anche essere noi.

Non ho mai fatto gare di pesca e per ora non mi interessano, preferisco pescare in solitaria oppure con qualche amico per fare un paio di chiacchiere.

Mi sto avvicinando alla pesca in mare, a spinning e non, ma per ora ho molta “gavetta” da fare e tanti cappotti da anellare.

 

Da due anni grazie a questo sito e ai loro autori ho scoperto il mondo dell’ autocostruzione.

Lo ritengo veramente un mondo a parte e quasi una passione parallela. Si perché a volte (a mio parere) si sconfina quasi con il modellismo per esempio : la perfezione dei particolari, e verò che l’ occhio vuole la sua parte, ma i pesci veramente non ci fanno caso.

Innegabile è l’emozione della cattura di un pesce con un autocostruito ed è uno dei motivi che mi ha spinto dal primo (un popper) a costruirne una ventina di esche di vario tipo. Oltre a questo mi piace anche l ‘efficacia di questi artificiali che sono unici e quindi nuovi per i pesci ed adattabili di volta in volta alle proprie personali esigenze.

Difficile che un’artificiale industriale sia studiato per i proprio luogo di pesca ma piuttosto si può relativamente adattare alle nostre esigenze che possono essere diverse di luogo in luogo.

 

Vabbè mi sembra di aver parlato a sufficienza di me.

Ora basta che mi vado a fare una pescatina.

Ciao a tutti e buona visione del sito.

Fabio Baldon    --------àà   baldonfxxxx@libero.it

 

 

P.S. In bocca al lupo e mi raccomando rispettate l’ambiente

<L’ AMBIENTE DI OGGI SARA’ QUELLO DEL DOMANI >

 

 

 

 

  Black Bass & Co
|Home | | Indice per argomento | | Indice per autore |